martedì 29 gennaio 2019

Letture di gruppo... #2


Salve, volevamo avvisarvi che io e Cry del blog il mondo di Cry (qui) abbiamo deciso di riprendere una rubrica vecchia, che non portiamo da tanto tempo, e che abbiamo deciso di rendere mensile, si tratta di leggere un libro ogni due mesi, decideremo prima cosa leggere e poi parlarne, ma se volete farci sapere cosa ne pensate del libro ovviamente saremmo felici di sentirvi. :)

Libro scelto:

Animali fantastici e dove trovarli



Titolo: Animali fantastici e dove trovarli
Serie: Fantastic Beasts #1
Autore: J K Rowling
Prezzo: 16,90€
Pagine: 277
Pubblicazione: 2016

Editore: Mondadori



Siamo nell'anno 1926 nella città di New York: un tempo e un luogo in cui le vicende di un manipolo di persone - e creature - determineranno il destino di molti. Tra questi spiccano: Newt Scamander, il primo (e forse unico) Magizoologo, la cui lotta per la protezione delle creature magiche del mondo prende una piega preoccupante quando alcuni tra i più, potremmo dire, spaventevoli animali da lui accuditi scappano in città. Tina Goldstein, una giovane (ex) Auror americana, impiegata al Ministero della Magia degli U.S.A., che vuole disperatamente riscattarsi da un incidente dovuto a uno scatto d'ira, e sicura che il movimento puritano antimagia Second Salem sia covo non solo di pregiudizi, ma del Male stesso. Queenie Goldstein, la bella e impertinente sorella di Tina, capace di leggere nel pensiero. E Jacob Kowalski, un veterano (e No-Mag), che vuole solo aprire una pasticceria per poter vendere i suoi amati babà.


Personaggio preferito:

Ovviamente Newt, mi è piaciuto tantissimo come personaggio, ho amato soprattutto la sua passione per gli animali magici, simpatico, impacciato, dolce e sensibile. Praticamente l'opposto dei personaggi che piacciono a me. XD Ma questa volta Newt ha fatto breccia nel mio cuoricino nero, ho amato moltissimo alcune sue scene, in cui si scaturiva la sua dolcezza e il suo amore, per non parlare del suo rispetto verso le creature magiche, le reputa importanti come gli umani, e infatti cerca di salvarne il più possibile, ho apprezzato tantissimo questa cosa. :)

Citazione preferita:

«Io vengo con te. E ce ne andremo, da qualche altra parte. Vedi... io non lo troverei mai un altro come te. Ce ne sono milioni come me. No. No. C'è n'è solo uno come te.» Jacob e Queenie




Il mio pensiero:

Il mio pensiero è molto semplice, ho amato questo libro, anche essendo uno screen play, e non un vero e proprio romanzo mi ha emozionato ugualmente, avevo paura di no, che mi avrebbe deluso enormemente, e invece mi devo ricredere, scorrevole e stupendo, davvero non vedo l'ora di recensirvelo per parlarvene meglio. :)

Alla prossima, con nuove ed emozionanti letture!

lunedì 28 gennaio 2019

Recensione "Una lacrima mi ha salvato" di Angèle Lieby

Salve Incanti purtroppo ieri non sono riuscito a preparare il secondo post (che in realtà era questo XD) ancora ho tantissime recensioni ancora in sospeso, quindi ho deciso di mettermi avanti il più possibile. Spero di pubblicarne due a settimana, ma non vi assicuro niente. Ora cominciamo con la recensione! :)



Titolo: Una lacrima mi ha salvato
Autore: Angèle Lieby
Prezzo: 14,90€
Pagine: 164
Pubblicazione: 2013
Editore: San Paolo
Trasportata d'urgenza all'ospedale di Strasburgo per un malore, Angèle Lieby inizia ad avere difficoltà a esprimersi, poi perde conoscenza. Viene posta in coma farmacologico allo scopo di intubarla. Dopo quattro giorni, non si sveglia. Ma Angèle è cosciente e soffre senza poter reagire. Per il personale medico, viene presto considerata morta. Ma ecco che accade un miracolo: una lacrima. Il 25 luglio, giorno dell'anniversario di matrimonio, sua figlia s'accorge che una lacrima le scende dagli occhi. Avverte il personale medico, che le risponde che è impossibile. Poi Angèle muove leggermente il mignolo. Inizia allora un lungo periodo di riabilitazione, che dura quasi un anno. Si tratta di un caso eccezionale per la scienza: la sua malattia è la sindrome di Bickerstaff. Può scatenarsi dopo una comunissima infezione, come ad es. una rinofaringite. Il caso, come già detto eccezionale per la scienza, è stato oggetto di presentazioni in diversi congressi di medicina.






Non ho mai letto testimonianze, non sono proprio il mio genere, non perchè non mi piacciano ma perchè non ho mai trovato una testimonianza che mi abbia veramente colpito... ma poi è arrivato Una Lacrima mi ha salvato, e da lì in poi è cambiato tutto, ho rivalutato tantissimo questo genere, Una lacrima mi ha salvato parla del duro percorso che ha dovuto subire la scrittrice, della sua malattia e della sua guarigione, del suo percorso e rinascita, molto spesso non siamo in grado di apprezzare la vita, fino a quando non stiamo quasi per perderla, la storia di Angèle mi ha insegnato a godermi ogni momento, ogni attimo, di non aver paura delle novità, di provare tutto, di essere me stesso... perchè una seconda vita non ce l'avrà nessuno. Angèle col suo libro non vuole scoraggiare le persone, anzi vuole trasmettere speranza attraverso le sue parole e la sua esperienza, perchè ricordiamoci che nessuno meglio di noi stessi percepisce e sa quello che passiamo o abbiamo passato, vuole provare a trasformare quello che per lei è stato un periodo buio, quasi oscuro direi, in qualcosa che possa illuminare il cuore e la vita delle persone, far dire alle persone "lei si che mi capisce... ci è passata!", non far sentire sole le persone che stanno attraversando momenti tristi e con parenti o amici, in ospedale o malati. Io consiglio questa testimonianza perchè oltre ad avere uno stile semplice, ma allo stesso tempo dettagliato e scorrevole, anche bello dire, lascia qualcosa dentro, un'emozione che ultimamente si nomina sempre meno... la speranza! La speranza che la nostra situazione cambi, e cambierà se lo vogliamo, la speranza di ricominciare da zero, la speranza di non perdere ciò a cui teniamo e amiamo, Una lacrima mi ha salvato non è un libro semplice e adatto a tutti, ma è sicuramente un romanzo che vi lascerà qualcosa dentro. :) 

              Valutazione





     Consigli dalla libreria
Voglia di: Una storia vera e profonda
Se ti è piaciuto questo libro vedi:  Collateral Beauty
Canzone più adattaDemons degli Imagine Dragons

domenica 27 gennaio 2019

#Mainagioia Book Tag

Salve Incanti, non mi hanno rapito gli alieni, sono solo molto impegnato e non ho tempo di scrivere nemmeno un post... e siccome oggi volevo divertirmi un po' ho deciso di riprendere un vecchio book tag, che ho scovato nei meandri delle bozze... spero vi piaccia a me ha fatto divertire un sacco, ma partiamo subito col post! :)

1) #Mainagioia da ultimo capitolo: un libro che avresti preferito finisse diversamente:

Il finale di questo libro mi ha spezzato il cuore, triste e profondo, angosciante uno di quei finali dove puoi solamente piangere, piangere fino a morire, Sette minuti dopo la mezzanotte lo porterò nel cuore per sempre. Spero di potervene parlare il più presto possibile. 


2) #Mainagioia sentimentale: due personaggi che vedevi bene come coppia, ma nulla da fare, sono finiti con altri personaggi!:

Morpheus e Alyssa, quanto gli ho visti bene insieme lo so solo io, purtroppo (almeno dove sono arrivato io) sono solo amici. :(




3) #Mainagioia editoriale: una saga della quale hanno interrotto la pubblicazione in Italia:

Una saga che avrei voluto troppo leggere, magica e fiabesca solo dalle copertine, purtroppo è da un po' di anni che è stata interrotta, sono troppo triste perchè se non mi sbaglio mancavano gli ultimi due volumi. :(




4) #Mainagioia grafica: una saga che all'improvviso è stata pubblicata con una copertina diversa:

Le cover della Clare qui sono sempre un pugno in un occhio, quelle originali sono spettacolari peccato. :(






5) #Mainagioia da pompe funebri: un personaggio che amavi ma che poi è morto:

Se avete letto questo libro sapete di chi sto parlando, una delle morti più tristi e brutte di tutta la saga, devo ancora leggere gli Eroi dell'Olimpo, spero di farlo prima o poi, a voi quale delle due saghe vi è piaciuta di più e vi ha fatto più piangere?




6) #Mainagioia neanche dal corriere: un libro che hai ottenuto dopo tantissimo tempo perché il corriere o la posta hanno fatto ritardo oppure perché era irreperibile:

Mi ricordo che questo libro ci mise un sacco ad arrivarmi, infatti l'autrice mi mando una seconda che poi regalai ad un'amica, devo ancora leggerlo ma sembra un libro davvero interessante...



7) #Mainagioia cambio pacco: quel momento in cui, dopo aver aperto il pacco, ti rendi conto che il libro è rotto:

Dolore minimo mi è arrivato con la costina un po' rovinata, però guardando il lato positivo delle cose, si è rivelato un libro stupendo, emozionante e sensazionale, profondissimo. Non vedo l'ora di recensirvelo. :)


8) #Mainagioia cinematografica: finalmente hanno deciso di trarre un film da un libro che hai ami tanto, ma alla visione del film rimani tremendamente deluso:

La casa per bambini speciali è un libro cupo e che mi porterò per sempre nel cuore... un po' meno il film bruttino e completamente senza aura cupa e magica. Burton mi ha tanto deluso con questo film, spero che con Dumbo ti riprenderai. :)

E VOI CHE LIBRI AVRESTE SCELTO?! FATEMELO SAPERE NEI COMMENTI, A DOPO CON UN NUOVO POST! BYE BYE INCANTI. :)

lunedì 21 gennaio 2019

Lettori al Cinema... #1


Oggi ho voluto portare questa nuova rubrica che non sono riuscito a portare ieri, si tratta di una rubrica mensile a tema film e serie tv, infatti ho deciso di scegliere 5 film che mi sono rimasti impressi questo mese (stessa cosa con le serie) e ve ne parlerò, vi dirò perchè mi sono piaciuti cosa mi hanno trasmetto ecc... :) Che ne dite vi piace l'idea? E che ne pensate del nome della rubrica? a me piace un sacco! :) Ma ora partiamo.

Film

ANIMALI FANTASTICI- I CRIMINI DI GRINDELWALD: Appena uscito il seguito di Animali Fantastici e dove trovarli sono stato uno dei primi a fiondarsi al Cinema a guardarlo, e che dire ho amato l'animazione, la storia e soprattutto GRINDELWALD! Dopo il finale si è aggiudicato un posto nel mio cuore in mezzo a Loki e Malefica. In questo caso c'è poco da dire se non che alcune cose si potevano correggere, ma siccome non posso fare spoiler vi dico solamente che mi è quasi piaciuto e poi il finale è qualcosa di parecchio scioccante sappiatelo. :)

IL LABIRINTO DEL FAUNO: Il finale di questo film è qualcosa di veramente traumatico, sono stato un bel po' di minuti dopo il finale a fissare lo schermo perchè non credevo a ciò che avevo visto. Il Labirinto del Fauno è un film cupo e a tratti fiabesco e che dire, l'ho trovato parecchio carino negli effetti e molto bella la storia, non rientra tra i miei preferiti (e possibilmente non lo riguarderei) ma ho adorato il fatto di mischiare guerra e creature fatate... leggerei molto volentieri una storia con questa trama. Che dire carino ma niente di più purtroppo. :(

EMOJI- ACCENDI LE EMOZIONI: Cartone animato carinissimo che tratta come tema principale quello delle emozioni, nella storia le emoji nascono con una sola emozione e faccina, il protagonista no lui ha più emozioni contemporaneamente come tutti noi e proprio per questo cercano di eliminarlo. La storia l'ho trovata super carina e anche l'animazione, mi sono piaciuti certi momenti del film in cui entravano dentro le app che tutti i giorni usiamo del telefono (come Facebook o Instagram), carino dolce e spensierato sicuramente un film da rivedere con una bella ciotola di pop corn! :)

CICOGNE IN MISSIONE: Invece questo cartone mi ha un po' annoiato, mi è piaciuta l'animazione e il messaggio che vuole passare, ovvero che esistono TANTI tipi di famiglie, da quelle allargate a quelle multirazziali alle tradizionale alle arcobaleno, perfino famiglie formate da UNA sola persona! :) Io lo reputo un messaggio profondo e bellissimo , che sono anche stanco di ripetere nel 2019, è un cartone animato che sicuramente farei vedere ai bimbi, perchè oltre ad amarlo e capirlo si divertirebbero un sacco! :) Poi alcune canzoni dentro il film erano stupende, c'è poco da dire su questo! :)

GLI INCREDIBILI 2: Ultimo film che ho divorato, gli Incredibili sono stati parte della mia infanzia e ho amato questo cartone pieno di azione e che vuole mandare messaggio super positivo, ovvero non nascondete la vostra natura, non fate finta di essere altre persone siate voi stessi perchè anche voi siete super, bello emozionante e super iper mega avventuroso. :)
Serie TV

AMERICAN GOTHIC: Serie carina ma niente di più, molto corta e questo sicuramente va a suo favore e le fa guadagnare un punto, sinceramente mi aspettavo molto di più resta il fatto che rimane una serie thriller carina da vedere, e ovviamente non sono completamente arrivato ad indovinare l'assassino, voi indovinate subito chi è il colpevole?

ALIAS GRACE: Questa serie invece l'ho trovata parecchio affascinante, mi è piaciuto molto il finale, che ti fa rimanere con un alone di mistero, molto ben fatta, non mi ha annoiato mai, la storia e i costumi stupendi e anche la musica finale stupenda, che dire un piccolo gioiellino che vi consiglio, non è perfetta ma è da vedere secondo me. Spero di leggere il libro prima o poi. :)

CONSTANTINE: Altro gioiellino che secondo me è parecchio sottovalutato, molto bello e cupo, si fanno molti riferimenti al sovrannaturale e alla magia e che dire mi è piaciuto subito, consigliato se vi piacciono storie macabre in cui si uniscono mistero e magia. Poi amerete il personaggio di Constantine, infondo a chi resiste a un detective del sovrannaturale?! :) 

SIREN: Poteva esistere una serie sulle sirene (creature che amo) che io ancora non abbia visto? Impossibile quindi ho rimediato subito! L'ho letteralmente divorata in un giorno! Bella, aspetto la seconda stagione per esserne sicuro ma per ora posso dire che mi affascinano molto le sirene di questa serie e anche il mondo e la storia, ma come detto bella ma non voglio arrivare a conclusione affrettate. :)

HOUDINI E DOYLE: Ultima serie che ho visto e che ho amato, mi piaceva un sacco il fatto di unire magia, sovrannaturale e la londra vittoria. Poi se ci mettiamo pure il mistero avete conquistato il mio cuore, purtroppo l'hanno cancellata ma se fosse dipeso da me avrei fatto altre tredici stagioni... purtroppo mai una gioia. :( Personaggio preferito ovviamente Houdini, e sicuramente lo amerete se la inizierete, ne sono sicuro! :)

E quali sono i vostri film e le vostre serie del mese di Gennaio? Fatemelo sapere nei commenti a domani con un nuovo post... Bye Bye Incanti! :)

domenica 20 gennaio 2019

Recensione "Vento del Nord e Fiori di Ciliegio" di Yuko Ichihara

Buongiorno incanti oggi se ce la faccio usciranno due post... il secondo post tratterà di un tema che porto raramente qui nel blog ovvero film e serie tv, spero di farcela entro oggi, :) visto che anche oggi sono super impegnato ma basta sparlare... e cominciamo con la recensione di un racconto super particolare! :)



Titolo: Vento del Nord e Fiori di Ciliegio
Autore: Yuko Ichihara
Prezzo: 0,99€ ebook
Pagine: 15
Pubblicazione: 7 luglio 2017
Editore: Self Publishing 











Marzo era giunto alla fine e Silyen si era svegliato da pochi giorni, eppure quel luogo era al culmine della sua bellezza. Sembrava che la primavera lì fosse giunta già da molto tempo, o forse non se ne era mai andata.Gli alberi svettavano verso il cielo, maestosi ed eleganti, ma non imponenti come il Signore della foresta, erano antichi come lui, ma al tempo stesso dall'aspetto più gentile e meno austero. Le chiome rosate ondeggiavano, i petali di ciliegio danzavano nell'aria, seguivano il vento; si adagiavano nell'acqua chiara del fiume seguendone il corso, per poi lasciarsi cadere nel vuoto, giù, lungo la cascata. Tingevano di rosa e bianco le acque gelide. Riempivano di un profumo dolce l’aria che lo circondava. Le iridi, dello stesso colore di quei petali, fissavano quanto accadeva intorno a loro, scrutavano il paesaggio, fino ad arrivare sotto quell'albero in particolare. Un ciliegio cresceva al limitare della radura, proprio sulla riva del fiume. I rami più bassi sfioravano l’acqua, lasciava che i suoi petali vi scivolassero per poi essere portati via dalla corrente. Era un albero grande e maestoso, lì da tanto tempo; era il luogo che preferiva dell’intera foresta, dove amava perdersi ad osservare il mondo e lasciare che il tempo scorresse, mentre i raggi del sole lo riscaldavano. Sotto quell'albero si erano incontrati lui e Taran, era dove si erano parlati e innamorati; ed era lì che avevano fatto l’amore per la prima volta.





Vento del Nord e Fiori di Ciliegio non è proprio il mio genere, questo non lo esclude nessuno. Troppo amore, troppa dolcezza ma questa volta non mi è dispiaciuta affatto... Vento del Nord e Fiori i Ciliegio, è una storia corta e romantica, che mi ha dato una sensazione di sollievo e leggerezza, come quando qualcuno ti abbraccia nel momento del bisogno, in questo racconto non sono presente scene d'azione, momenti di suspense e  di angoscia, in questo racconto troverete emozioni e magia. Durante il corso del racconto potrete vedere crescere l'amore che c'è fra i due protagonisti un amore puro e potente come l'inverno, e delicato e dolce come la primavera, lo stile dell'autrice delicatissimo e poetico (quasi onirico) ha reso ancora più delicata questa storia (che lo era già di per sé dalla trama).  La cosa che più ho apprezzato è come la natura e le emozioni si mescolano in questo racconto che anche se di poche pagine non fa mancare niente. Ora che ci penso non mi aspettavo granché dalla storia se non dei momenti di leggerezza e spensierati, non mi aspettavo certo una storia che mi avrebbe completamente fatto rivalutare i racconti romantici, Vento del Nord e Fiori di Ciliegio che secondo me non è un racconto che può piacere a tutti, molti lo considereranno futile senza nemmeno averlo letto, sarà stato per il periodo che stavo attraversando, in cui cercavo una storia leggera, ma io ho penso che questo piccolo racconto non è futile affatto. Tiriamo le conclusioni, consiglio questo piccolo racconto? Si, è una lettura che sicuramente vi emozionerà e vi farà sciogliere i cuori come la neve in primavera! :)

           Valutazione





        Consigli dalla libreria
Voglia di: Una storia dolce e romantica 
Da sgranocchiare:  Cioccolatini alle rose (ricetta QUI)
Il luogo e il momento più adatto per leggerloQuando l'inverno se ne sta andando lasciando posto alla primavera

sabato 19 gennaio 2019

Cover Shift 6

Salve incanti, oggi ho deciso di aggiornare questa rubrica e quindi mi sono dovuto scervellare un po' per trovare libri interessanti da pubblicare. XD Cover shift è una rubrica che come sapete adoro, amo il fatto  di confrontare le copertine e molte volte conoscere veri e propri gioielli di cover, ma ora partiamo con il post!


Cover Shift è una rubrica a cadenza casuale in cui vi mostrerò le copertine dei vari paesi di un determinato libro e sceglierò la migliore e la peggiore, secondo il mio personale punto di vista.

"La regina del nord di Rebecca Ross"

Questa volta non so proprio scegliere le adoro entrambe, le trovo cupe e fredde al punto giusto. Mi danno la sensazione di una favola col cuore di ghiaccio, però quella che mi piace tanto per i colori è sicuramente quella italiana, anche per il font del titolo scelgo quella italiana, anche se il font inglese non mi dispiace, insomma questa volta si aggiudica la vittoria l'italia. :)

"Solo per sempre tua di Louise O'Neill"

Questo è un libro che voglio leggere sicuramente il più presto possibile, essendo io in prima persona femminista ci tengo a leggere libri palesemente tali e che mi portano a riflessioni. :) Anche in questo caso la vittoria è per l'Italia, la cover inglese la trovo veramente brutta, da i colori alla bambola. Non mi piace per niente! Quella italiana la trovo angosciante e quindi secondo me più adatta alla storia. :)


E voi quale preferite?

martedì 15 gennaio 2019

Segnalazione di "Io sono Egea" di Chiara Pilat


Salve miei cari amati incanti, oggi vi voglio conoscere un romanzo di un'autrice italiana che amo! Ho già letto due sue libri che ho amato e divorato. Era da tanto che non facevo segnalazioni e a dir la verità un po' mi mancavano... ho deciso che ne farò più spesso! :) Ora però, partiamo con le presentazioni.



Titolo: Io sono Egea
Autore: Chiara Pilat
Prezzo: 15,00€ 
Pagine: 375
Pubblicazione: 20 Novembre 2017
Editore: Edizioni Convalle
Link d'acquisto: 
Compralo qui










Egea convive da quasi tutta la vita con un cuore malato e con ciò che la sua condizione di salute comporta: visite mediche, medicinali, il timore di non sopravvivere a lungo. È in attesa di un trapianto quando qualcosa si schianta nel bosco che circonda la sua casa. All'inizio penserà a un asteroide ma si troverà davanti a qualcosa di stupefacente: una navicella aliena. Sarà però il suo unico occupante a dare una svolta inaspettata alla vita della ragazza: senza sapere come, Egea si troverà costretta a subire uno scambio di corpo con una aliena dal dono straordinario e devastante, l’imperatrice Thilyshke, ricercata su più pianeti. Sarà proprio un rude cacciatore di taglie all'inseguimento della fuggitiva a catturare subito dopo la malcapitata Egea dando così inizio a un’avventura che porterà la giovane terrestre su un altro pianeta dove lotterà per non perdere se stessa e riavere indietro ciò che le è stato rubato.


Ecco un link utile:

Altri libri della stessa autrice: The Amuvial Chronicles (Createspace, 2016) Uomini come bestie (Self Publishing, 2017)


Vi intriga? A me un sacco! Oggi purtroppo solo un post uscirà perchè sono impegnato tutto il giorno... fatemi saper per il libro... a domani, Bye Bye Incanti. :)

Peter pan book tag


Ritorno coi miei amati book tag, questa volta è  un book tag ispirato a PETER PAN! Ho adorato ogni rivisitazione, dal cartone al film, però mi ricordo che il libro originale non mi piacque tanto, lo trovai un po' noioso, dovrei rileggerlo e recensirlo per farmi schiarirmi le idee... chissà! Quindi prendete ombrello, polvere di fate e voliamo sull'isola che non c'... scusate volevo dire partiamo con le domande. XD

PETER PAN: Un libro per eterni bambini

Sicuramente La Magicasa sull'albero, primo volume di una serie di libri che farà sognare sia grandi che piccini secondo me, bella e dolce. :)

WENDY: Una protagonista sognatrice


Non so perchè ma a me è venuta subito in mente Hazel di Nel profondo della foresta... bah, effettivamente sogna un bel po' di diventare cavaliere e sconfiggere i mostri, voi che ne pensate?

NANA: Un libro con animali


La domanda non specificava quali tipi di animali, quelli del Giardiniere Notturno non sono animali, ma figure di animali in versione arte topiaria. :)

HOOK: Un personaggio disilluso/senza più sogni


Potevo non citare Vitangelo di Uno, nessuno e centomila? No! Talmente è impegnato a capirsi e a fare pazzie che non ha proprio tempo per i sogni... quindi per questa domanda non esiste personaggio più perfetto! :)

SPUGNA: Un libro che crea dipendenza


Sarò banale ma la Terra delle storie a me crea dipendenza, è una storia che sento talmente mia che mi è impossibile non amare, non vedo l'ora di stringere tra le mani gli ultimi 3 volumi che comprerò a breve! E voi l'avete letta questa saga? :)

COCCODRILLO: Un libro con una copertina verde


Con questa domanda avevo l'imbarazzo della scelta, e alla fine ho optato per un libro che ancora non ho letto, ovvero il tanto amato Noi siamo infinito, il genere è quello che di solito mi piace però sinceramente non ho grandi aspettative, voi me lo consigliate o me lo sconsigliate? :)

GIGLIO TIGRATO: Un romanzo di cui si poteva fare a meno


Vanessa Diffenbaugh mi aveva conquistato con Il linguaggio segreto dei fiori, l'avevo amato così tanto da rileggerlo altre 3 volte! Praticamente lo so a memoria... quando usci Le ali della vita fui il primo a fiondarsi in libreria per comprarlo, lo lessi eh... DELUSIONE TOTALE! Bello e toccante in alcuni punti ma non è proprio paragonabile al suo primo romanzo, che avevo divorato, per me Le ali della vita è decisamente un romanzo a cui si può fare a meno... purtroppo. :(

TRILLI: Un romanzo tra magia e realtà


Per una fatina potevo non associare un libro che parlasse di fate? Certo che no... Dream-il sogno delle fate lo devo ancora leggere, ma dalla copertina e dalle recensioni che ho visto in giro mi sa che mi piacerà. :)


MICHELE E GIOVANNI: Un libro che parla di fratelli e sorelle


Altro romanzo che devo ancora leggere ma che mi incuriosisce un sacco! Non so perchè ma quella copertina mi da la sensazione che mi piacerà, penso che dal titolo Beliveland-le gemelle si capisca il perchè l'ho scelto. XD 

OMBRA: Un romanzo dalla/e trama oscura/tinte scure



Ultima domanda rispondo con libro che ho da poco recensito e che mi è piaciuto tantissimo (QUI la recensione), Dark Phantasy è una raccolta di fiabe oscure e macabre ispirate ai 7 peccati capitali... amando le cose cupe e infatti non potevo scegliere libro più adatto per questa domanda. :)

E VOI CHE LIBRI AVRESTE SCELTO?! VI PIACE PETER PAN? FATEMELO SAPERE NEI COMMENTI, A DOMANI CON UN NUOVO POST! BYE BYE INCANTI. :)