mercoledì 19 dicembre 2018

Recensione "L'Angelo Custode" di Sara Neptune


Buonasera lettori e lettrici oggi vi porto la recensione di un libricino davvero particolare, si tratta di un racconto M/M il primo che leggo di questo genere e devo dire che non mi è dispiaciuto affatto, vi informo che domani non sono sicuro se uscirà o meno un post, visto che sono impegnato tutto il giorno... incrociamo le dita, e ora cominciamo con la recensione! :)


Titolo: L'Angelo Custode
Autore: Sara Neptune
Prezzo: 0,99€ eBook
Pagine: 18
Pubblicazione: 30 giugno 2017
Editore: Autopubblicato




Da piccolo mi hanno insegnato che ogni persona ha accanto a sé un angelo custode, che la tutela, la protegge e la guida sulla retta via, allontanandola dai peccati. Crescendo ho iniziato a credere che quelle parole fossero una bella favola per bambini, però mi sono dovuto ricredere, perché ora sono io stesso un angelo custode. Ancora mi chiedo come sia possibile che io, l’essere più peccaminoso che possa esistere – almeno per quanto dicono i miei genitori – sia diventato un angelo. Ho sempre pensato che, dopo la mia morte, sarei andato a marcire per sempre all'inferno, ho sempre creduto che l’omosessualità fosse uno dei peccati più gravi del mondo, che la punizione divina si sarebbe abbattuta su di me nel momento stesso in cui avessi lasciato la vita terrena. Invece, non so perché, Lui ha voluto darmi una seconda possibilità, mi ha dato il permesso di purificare il mio spirito, diventando l’angelo custode di una persona. Di quella persona.





Sapete che io non amo particolarmente i racconti, a differenza delle favole, mi sembrano libri che non sono effettivamente finiti. Ma qualche volta, così come in ogni genere c'è quel libro (racconto in questo caso) che ti riesce a sorprendere, questo è il caso dell'Angelo Custode, non ho problemi a leggere di due uomini (anche di due donne o di un uomo o donna) che fanno sesso che si amano o che stanno insieme, anzi vorrei capire le persone a cui danno fastidio?! Spiegatemi perché non capisco... ma ritorniamo a noi, il genere del racconto è nuovo per me, perché anche se avevo letto storie con personaggi omosessuali, mai avevo letto una storia interamente dedicata a una coppia gay, sarà stato per la novità, per le frasi non troppo dolci o per lo stile scorrevole dell'autrice... non so, fatto sta che questo racconto mi è piaciuto tanto! Durante il corso del racconto (se pur piccolo) veniamo catapultati nella vita di tutti i giorni di Josh e Kevin, solo con un piccolo dettaglio uno dei due (non vi svelerò chi) è un angelo! Molti hanno criticato Sara, perché ha unito la chiesa e l'omosessualità due cose che non vanno molto d'accordo, io in realtà non ci ho visto niente di male, per me è una normale storia d'amore fra due ragazzi che si amano incondizionatamente, e che niente... nemmeno il fatto che uno è può separarli! L'Angelo Custode non è un racconto perfetto, ha dei difetti come ogni cosa, ma se devo dirla tutta passano in secondo piano paragonati al fatto che l'autrice se pur con poche pagine sia riuscita a creare qualcosa di reale, e per reale intendo qualcosa vero, perché ti affezioni ai personaggi e speri in un vissero felici e contenti alla fine, insomma vi starete chiedendo lettori, lo consiglio o no? Alla fine si, lo consiglio, a chi crede nell'amore in tutte le sue forme, a chi piace la dolcezza ma non troppo, a chi ha poco tempo per dedicarsi alla lettura e a chi crede negli angeli come me... e voi ci credete? :)

            Valutazione




Consigli dalla libreria
Altri libri dell'autrice:  Yuki (agosto 2017)
Da sgranocchiare: Praline al cioccolato e alle nocciole... dolci proprio come questa storia
Se ti è piaciuto questo libro guarda:  When We rise del 2017

Nessun commento:

Posta un commento