martedì 11 luglio 2017

Conosciamo i personaggi dei libri... #19

Oggi ho deciso che usciranno ben due post, perchè con i vari impegni non so quando postero questo. E poi internet ,purtroppo, mancherà per una settimana (problemi tecnici chissà). :(


 Oggi vi voglio, far conoscere questa nuovissima rubrica. Ideata da me e dalla dolcissima Cristina, del blog IlmondodiCry l'idea è stata di entrambi, è la rubrica consiste, di far conoscere un determinato personaggio. Che amiamo di un determinato, Fandom (cartoni,serie tv, film, libri ,anime ecc..) oggi il tema è La Sirenetta. *O* Il precedente tema era Once upon a time (lo vorremmo riproporre per un bel po'). Vi lascio QUI il mio post  su Regina , se lo volete vedere o se vi è sfuggito :) ma ora iniziamo, con il post. :)

Ariel

Vita:
Ariel, una principessa sirena sedicenne, non è soddisfatta della vita sotto il mare ed è curiosa del mondo umano. Con il suo migliore amico, il pesce Flounder, Ariel raccoglie artefatti umani e va verso la superficie del mare per visitare il gabbiano Scuttle, che le offre una conoscenza molto imprecisa della cultura umana. Lei ignora gli avvertimenti di suo padre, il Re Tritone, e il suo consigliere Sebastian sul fatto che il contatto tra mondo umano e mondo marino è proibito, desiderando di unirsi agli umani e diventare lei stessa una di loro, mentre la perfida Ursula, strega del mare e acerrima nemica di Tritone, tiene d'occhio la sirena, meditando un piano per poter prendere il controllo di Atlantica. Una notte Ariel, Flounder e un riluttante Sebastian viaggiano fino alla superficie dell'oceano per vedere una festa su una nave per il compleanno del Principe Eric, del quale Ariel si innamora a prima vista. Nella tempesta che segue, la nave viene distrutta e Ariel salva l'inconscio Eric dall'annegamento. Ariel canta per lui, ma se ne va non appena riprende conoscenza per evitare di essere scoperta. Affascinato dal ricordo della sua voce, Eric giura di trovare colei che lo ha salvato e ha cantato per lui, e Ariel giura di trovare un modo per unirsi a lui e al suo mondo. Notando un cambiamento nel comportamento di Ariel, Tritone interroga Sebastian sul suo comportamento e viene a sapere del suo amore per Eric: furibondo come non mai, Tritone si confronta con Ariel nella sua grotta, dove lei e Flounder depositano gli oggetti degli umani, e li distrugge tutti con il suo tridente. Dopo che Tritone se n'è andato, un duo di murene, Flotsam e Jetsam, convince Ariel a visitare la strega del mare, nonché loro padrona, Ursula, per poter restare con Eric. Ursula fa un patto con Ariel per trasformarla in un essere umano per tre giorni in cambio della sua voce, che Ursula mette in una conchiglia. In questi tre giorni, Ariel deve ricevere il "bacio di vero amore" da Eric, altrimenti si trasformerà di nuovo in una sirena e apparterrà ad Ursula. Ad Ariel vengono poi date delle gambe umane e viene portata in superficie da Flounder e Sebastian. Eric trova Ariel sulla spiaggia e la porta al suo castello, senza sapere che lei in precedenza gli aveva salvato la vita e pensando che sia una muta sopravvissuta ad un naufragio. Ariel passa il tempo con Eric, e alla fine del secondo giorno riescono quasi a baciarsi, ma vengono ostacolati da Flotsam e Jetsam. Adirata per il rischio, Ursula si trasforma in una bella e giovane ragazza di nome Vanessa e appare sulla terraferma cantando con la voce di Ariel. Eric riconosce la canzone e, nella sua trasformazione, Ursula getta un incantesimo ipnotico su Eric per fargli dimenticare Ariel. Il giorno dopo, Ariel scopre che Eric si sposerà con la trasformata Ursula, per cui Ariel vede crollare la sua speranza. Mentre la nave nuziale salpa verso il mare, Scuttle scopre che Vanessa è in realtà Ursula sotto mentite spoglie e informa Ariel che va subito alla nave aiutata da Flounder. Sebastian informa Tritone, e Scuttle disturba il matrimonio con l'aiuto di vari animali. Nel caos che ne segue, la conchiglia intorno al collo di Vanessa/Ursula si rompe, rendendo la voce ad Ariel e facendo cessare l'ipnosi su Eric. Rendendosi conto che Ariel gli aveva salvato la vita, Eric corre a baciarla, ma il sole tramonta proprio in quel momento e Ariel si ritramuta di nuovo in una sirena. Ursula riprende il proprio aspetto e rapisce Ariel; in quel momento però sopraggiunge Tritone, avvisato da Sebastian dei fatti, che affronta Ursula e chiede la liberazione di Ariel, ma l'affare è inviolabile: su suggerimento di Ursula, il Re accetta di prendere il posto di Ariel come prigioniero di Ursula. Ariel viene liberata mentre Tritone si trasforma in un'alga animata e perde la sua autorità su Atlantica. Ursula si dichiara nuova sovrana, e ne segue una lotta con Ariel ed Eric in cui Ursula uccide accidentalmente Flotsam e Jetsam. Nella sua rabbia, Ursula usa il tridente per trasformarsi in un essere di dimensioni mostruose. Ariel ed Eric si riuniscono in superficie appena prima che Ursula cresca ancora e si innalzi su di loro. Ottiene quindi il pieno controllo di tutto l'oceano, creando una tempesta con un maelstrom e dei relitti, tra cui quello della nave di Eric. Proprio quando Ursula tenta di distruggere Ariel, intrappolata nel maelstrom, Eric si arrampica sul relitto, riesce a guidarlo mettendosi al timone e trafigge Ursula con il bompresso scheggiato della nave, uccidendola. Il potere di Ursula svanisce, facendo tornare Tritone e tutte le altre alghe nel giardino di Ursula alle loro forme originali. Rendendosi conto che Ariel ama veramente Eric, Tritone la trasforma volentieri da una sirena in un essere umano. Ariel ed Eric si sposano su una nave e partono.

Oggi mi tocca parlarvi (e vi informo che sclerale un po'... XD) di Ariel... in parole povere vi dovrò parlare della mia infanzia/adolescenza, Ariel è sempre stata una principessa che amo, per tanti motivi il primo è ,assolutamente, perchè e una sirena... adoro il mare e adoro soprattutto queste creature, che lo popolano: bellissime, seducenti e bravissime anche a cantare (che poi i suoi capelli... ne vogliamo parlare? Sempre perfetti! E poi ci sono io che mi sveglio e sembro il cugino di terzo grado di Einstein, ma vabbe) adoro anche il fatto che voglia scoprire. Che voglia partire all'avventura sempre e comunque, anche correndo molti rischi, se poi ci vogliamo mettere anche il fatto che lei rinuncia a essere una sirena per amore, posso dire per certo che l'amo ancora di più


perchè dimostra una forza, pazzesca una forza che nessun avrebbe e non possiamo dire che non l'abbia! :) Oltre a questo non so che altro dirvi... anzi c'è una cosa... Ci state se ricattiamo Re Tritone, per farci trasformare tutti sirene e tritoni?! Fatemi sapere! XD 

Cosa ne penso del personaggio scelto da Cry: 
Cry ha scelto il principe Eric, e qui viene lo sclero di prima, perchè io AMO il principe Eric! Non sono abbastanza lucido per dire cosa ne penso, perchè mi basta solo guardarlo per sbavare... letteralmente! Adoro il suo aspetto, il suo carattere, la sua forza, il suo amore per Ariel. Io lo Amo! E non smetterò mai di dirlo. ;) Però se volete un post moltooo più serio, andate a dare un'occhiata al blog di Cry lei ne parla sicuramente meglio di me. XD





Il post è finito. A domani, e mi raccomando fatemi sapere che ne pensate di questa rubrica. Vi piace? Avete qualche richiesta in particolare? Vi piace Regina? La vostra serie tv del cuore? Voglio tanti commenti. Con questa strepitosa rubrica, ci vediamo martedì per conoscere un nuovo personaggio di un'altro Fandom. :)

Letture di gruppo... #1

Scusate il ritardo, sono imperdonabile, ma ora postero più cose possibili. :)

    Oggi sono qui per palarvi di questa nuova rubrica ,ideata da me e da Cry la dolcissima streghetta che gestisce il blog Il mondo di Cry. Questa rubrica consiste nel scegliere un libro, che leggeremo in quel determinato mese, per poi parlarvene dicendo cosa ci è piaciuto (non è una recensione e ,ovviamente. io poi la farò per conto mio) la citazione e il personaggio che più abbiamo amato. :) Curiosi di conoscere questa nuova rubrica? Allora partiamo subito! :-D

    Libro scelto:

    L'Angelo- le Origini di Cassandra Clare



    Titolo: Shadowhunters - L'Angelo
    Serie: Le Origini #1
    Autore: Cassandra Clare
    Prezzo: 12,00€
    Pagine: 474
    Pubblicazione: 2012
    Editore: Mondadori
















    Tessa Gray, orfana sedicenne, lascia New York dopo la morte della zia con cui viveva e raggiunge il fratello ventenne Nate, a Londra. Unico ricordo della vita precedente, una catenina con un piccolo angelo dotato di meccanismo a molla, appartenuto alla madre. Quando il fratello maggiore scompare all'improvviso, le ricerche portano la ragazza nel pericoloso mondo sovrannaturale della Londra vittoriana. Sarà rapita, ingannata, sfruttata per la sua straordinaria capacità di trasformarsi e assumere l'aspetto di altre persone. La salveranno due Shadowhunters, Will e Jem, destinati a combattere i demoni, nonché a mantenere l'equilibrio tra i Nascosti e fra questi e gli umani. Tessa sarà costretta a fidarsi. Si unirà a loro nella lotta contro i demoni per poter imparare a controllare i propri poteri e riuscire finalmente a trovare Nate. Ma tutto ciò la porterà al cuore di un arcano complotto che minaccia di distruggere gli Shadowhunters, e le farà scoprire che l'amore può essere la magia più pericolosa di tutte.

    Personaggio preferito:
    Assolutamente Jem! Adoro come la Clare l'abbia caratterizzato, è dolcissimo e super paziente. Mi rispecchio tanto... di solito adoro i personaggi con più carattere, ma la sua eleganza e raffinatezza e la sua passione per la musica me l'hanno fatto amare. E non sopporterei proprio che morisse, non riuscirei proprio ad andare avanti. :( Contando che la sua vita poi è proprio appesa a un filo. Posso dire di essere abbastanza in ansia per la sorte che gli toccherà...







    Citazione preferita:


    «Qualunque cosa tu sia fisicamente, maschio o femmina, forte o debole, malato o sano... tutte queste cose contano meno di ciò che è contenuto nel tuo cuore. Se hai l'anima di un guerriero, sei un guerriero.» 
    Jem Carstairs 




    Il mio pensiero:
    Che dovrei dire secondo voi, se no WOW!? Ero già sicuro che la saga di Shadowhunters, mi sarebbe piaciuta... ma non sospettavo minimamente che l'avrei amata così tanto! Per me è un pollice in sù assolutamente: bellissima, magica e cupa. Una saga che secondo me merita tantissimo, e con una varietà di scelta di personaggi (tutti ben caratterizzati e ognuno da amare... anche Will!) stupenda la consiglio tantissimo non ve ne pentirete. :)

    Alla prossima, con nuove ed emozionanti letture!

    mercoledì 21 giugno 2017

    Conosciamo i personaggi dei libri... #18

    Mi scuso se questo post, sia dovuto uscire ieri e non oggi ma sono super impegnato. E mi risulta un po' difficile, far quadrare lettura, blog e impegni vari. Spero mi capiate. Però per domani ho già una bella segnalazione e per venerdì una bella (e super positiva) recensione. :)


    Oggi vi voglio, far conoscere questa nuovissima rubrica. Ideata da me e dalla dolcissima Cristina, del blog IlmondodiCry l'idea è stata di entrambi, è la rubrica consiste, di far conoscere un determinato personaggio. Che amiamo di un determinato, Fandom (cartoni,serie tv, film, libri ,anime ecc..) oggi il tema è Once Upon a Time (lo vorremmo riproporre per un bel po'). *O* Il precedente tema era personaggio realmente esistito. Vi lascio QUI il mio post  su Cleopatra , se lo volete vedere o se vi è sfuggito :) ma ora iniziamo, con il post. :)
    Regina Mills

    Vita:
     Storybrooke, è il sindaco Regina Mills. Con l'aiuto del Signor Gold ha adottato Henry Mills da piccolo, inconsapevole che fosse il nipote di Biancaneve e del Principe. La relazione tra i due è molto tesa: egli preferisce passare più tempo con la madre naturale, Emma Swan, e costantemente si ribella e mente per stare con lei. A causa di ciò, e dopo aver capito chi fosse in realtà Emma, Regina le è ostile ed è determinata a tenerla lontana da Henry, arrivando a proibirle di vederlo senza il suo permesso e a minacciarla di richiedere un ordine restrittivo. Regina è anche determinata a convincere Henry che la sua teoria sulla maledizione non è vera; per questo, comincia a richiedere delle sedute al psicoterapeuta Archie Hopper per il figlio. Quando i metodi di questo si rivelano però troppo deboli, Regina lo obbliga a convincere Henry della pazzia delle sue teorie; Archie però si rifiuta e la minaccia di dichiararla una madre inadatta se avesse continuato a interferire con le sessioni. Regina ha anche una relazione sessuale con lo sceriffo Graham, in realtà il Cacciatore, che però la lascia una volta recuperati alcuni ricordi della sua vita passata. In preda alla gelosia, Regina stritola il suo cuore, uccidendolo, dimostrando di ricordarsi della sua identità come Regina Cattiva. Inoltre, manipola la fiducia di Emma in Sidney Glass per tenerla d'occhio. Cerca anche di evitare la relazione tra David Nolan e Mary Margaret Blanchard, facendo ricongiungere David con la moglie Kathryn, sfruttandola per screditare Mary Margaret quando il matrimonio dei coniugi giunge a termine, e bruciando la lettera scritta da Kathryn, in cui la donna ammetteva di non aver mai amato David e gli consigliava di stare con Mary Margaret. La lotta per il potere tra Regina e Tremotino continua anche a Storybrooke: i due sono sempre in contrasto l'un l'altra. Il Signor Gold aiuta, infatti, Emma a vincere le elezioni da sceriffo contro il prescelto di Regina, Sidney. Alla fine le rivela anche di ricordarsi di essere Tremotino. Regina tiene rinchiusa Belle, il vero amore di Tremotino, nel reparto psichiatrico dell'ospedale di Storybrooke. Nonostante la rivalità, Regina si accorda con lui per assicurarsi il coinvolgimento di Mary Margaret nel presunto omicidio di Kathryn, nascondendo una chiave nella sua cella, conscia che Mary Margaret l'avrebbe usata per scappare. Regina si arrabbia con Gold quando scopre che Mary Margaret ha fatto esattamente le mosse che si aspettava, se non che poi è tornata nella sua cella. È ancor di più sconvolta quando scopre che Gold non ha mai ucciso Kathryn, ma l'ha liberata dopo averla tenuta prigioniera. Convince così Sidney a prendersi la colpa di tutto, ma Emma rivela a Regina di sapere la verità e di voler impegnarsi per ottenere la custodia esclusiva di Henry. Durante un incontro nel cortile della scuola dove insegna, Mary Margaret dice Regina di sentirsi dispiaciuta per lei, perché si sente in bisogno di ferire gli altri per stare meglio. Henry ammette poi a Regina di sapere che ha cercato di incastrare Mary Margaret, ma che questo non cambierà nulla, perché Biancaneve e il Principe alla fine si ritroveranno. Quando il Signor Gold le suggerisce che forse il prezzo da pagare per aver scatenato la maledizione è dire addio a Henry, questa replica che deve semplicemente liberarsi di Emma. Gold rifiuta di continuare ad aiutarla, così lei si rivolge a Jefferson. Con l'aiuto della poca magia rimastole, i due riescono a recuperare la mela avvelenata, appena morsa da Biancaneve, dalla Foresta Incantata. Regina la usa per preparare un Appelflap, e quando Emma le annuncia che l'intenzione di lasciare Storybrooke solo se Regina le permetterà di vedere Henry, accetta l'accordo e dà ad Emma il dolce come regalo per il viaggio. Quando Gold capisce il suo piano, le ricorda che la magia ha sempre un prezzo. Infatti Henry mangia il dolce per convincere Emma dell'esistenza del sortilegio e viene ricoverato, incosciente, all'ospedale; Regina aiuta Emma a recuperare un'ampolla contenente il vero amore messo al sicuro nel corpo di Malefica, nella sua forma di drago. Il Signor Gold inganna però Emma e le sottrae il filtro. Al capezzale del figlio ormai "morto", Emma lo bacia sulla fronte, risvegliandolo e rompendo il Sortilegio Oscuro. Quando gli altri personaggi, recuperati i loro ricordi, avvertono Regina di trovarsi presto un posto sicuro, questa dice ad Henry che lo ha sempre amato, e torna a casa piangendo, triste di non essere più la madre di Henry. Non appena, però, una nuvola viola densa di magia comincia ad avvolgere la città, sorride compiaciuta. In seguito Regina scopre che la magia non funziona più come nel Regno delle Favole e dopo essere attaccata da cittadini infuriati con lei, viene arrestata da Emma, David e Mary Margaret. Nel frattempo, poiché 
    Belle per ventott'anni fu rinchiusa da lei, Gold decide di "marchiarla" e manda un demone che dovrà ucciderla succhiandole via l'anima. Regina riesce a salvarsi con l'aiuto di Emma, che si sacrifica al posto suo e viene risucchiata dal Cappello Magico con Mary Margaret. Dopo la scomparsa della madre, Henry adirato con lei, deciderà di andar a vivere con David e la implora di lasciarli in pace. Regina si fa dare un libro di incantesimi da Tremotino, un tempo appartenuto a prima alla madre e poi a lei e inizia a riprendere i suoi poteri; Minacciando di fare del male ad altre persone con i poteri appena recuperati, riuscirà a convincere Henry ad andare con lei, ma di fronte l'infelicità del figlio deciderà di lasciarlo andare con suo nonno.   In seguito a Regina viene chiesto di dimettersi dalla carica di sindaco di Storybrooke. Mentre imballa le sue cose, riceve una telefonata da Henry. Regina è entusiasta del fatto che Henry vuole incontrarla per un pranzo e corre fuori dal suo ufficio. Ma quando Henry gli da buca si insospettisce e va a controllare nel suo vecchio ufficio e scopre che le sue chiavi col teschio mancano .Cosi capisce che Henry prevede di intrufolarsi nel suo mausoleo in cerca di qualcosa che possa far tornare Emma e Mary Margaret indietro, cosi decide di mandare David a prendere Henry. Nel tentativo di migliorare se stessa per Henry, Regina comincia a vedere Archie per una terapia. In seduto Regina confida a Archie che sta provando a smettere di usare la magia. ma mentre Regina comincia ad aprirsi, il dottor Whale arriva nell' ufficio di Archie e chiede a Regina di rimandarlo nel suo mondo . Regina afferma di non poterlo fare, quindi Archie ordina al Dr. Whale di andarsene. Continuando con la loro seduta di terapia, Archie chiede a Regina se c'è qualcosa che gli impedisca di andare avanti Regina gli confida di aver conservato il corpo del suo vero amore Daniel sperando di riuscire a risuscitarlo un giorno. Archie afferma che per lei non sarà possibile andare avanti finché non lascerà andare il passato. Incapace di accettarlo, Regina lascia l'ufficio di Archie e se ne va a casa. Mentre è nella sua auto comincia a piovere pesantemente e per un istante Regina vede Daniel in mezzo alla strada . Avendo un sospetto, Regina va al suo mausoleo per controllare il corpo di Daniel, e scopre che è sparito. Lei crede che il Dr. Whale sia il colpevole e va all'ospedale dove lo trova con un bracci tagliato. lui le dice che è riuscito a resuscitare Daniel ma che ora non è più un uomo ma un mostro. Mentre il dottor Whale viene ricoverato in ospedale, David accusa Regina di averlo ferito lei. Regina gli parla all'ora di Daniel e David suggerisce che potrebbe essere andato in un luogo famigliare, che si scoprono essere le stalle. I due si precipitano lì e fermano Daniel prima che riesca a soffocare Henry dopo nonostante le obiezioni di David, Regina riesce a parlare da sola con Daniel che pero l'attacca senza pietà ma la lascia andare quando lei dice "ti amo", e i vecchi innamorati hanno una breve riunione. Tuttavia, Daniel soffre dolori atroci e implora Regina di lasciarlo andare e di imparare ad amare di nuovo. Dopo di che impazzisce ancora e tenta di uccidere Regina ,che lo blocca e lo uccide con la magia dissolvendolo in polvere. Regina in seguito torna nell'ufficio di Archie riconoscendo di aver usato la magia.  Mentre David riesce a trovare la polvere di fata nelle miniere Regina sveglia Henry dopo un incubo e all'armata da alcune bruciature che il ragazzo porta sul bracci decide di chiamare il signor Gold il quale rivela che gli incubi e le bruciature di Henry sono dovuti all'incantesimo del sonno lanciatogli erroneamente da Regina. Gold spiega che tutte le volte che Henry si addormenta la suo anima vie portata in un mondo di confine. Gold da a Henry un amuleto magico che gli permetterà dorane il sonno di controllare le sue azioni. Regina gli domanda il prezzo ma Gold gli risponde che per Henry offre la casa. Sia David che Regina vengono svegliati dalle grida di Henry che gli informa che ha incontrato un'altra persona nel mondo oltre confine di nome Aurora e che in questo momento sta viaggiando insieme a Emma e Mary Margaret nella foresta incantata. I fine Henry dice che tutte insieme stanno combattendo per impedire a Cora (madre di Regina) di arrivare a Storybrooke. Regina è preoccupata dalla notizia che la madre potrebbe arrivare a Storybrroke .Regina quindi informa il signor Gold del possibile arrivo di Cora sapendo che ne anche lui vuole che accada una cosa de genere. Ottenuto il suo aiuto il signor Gold fa tornare Henry nel mondo oltre confine cosi che possa riferire ad Aurora di un inchiostro magico capace di fermare Cora. Dopo un po' Henry si risveglia dicendo che qualcuno a svegliato Aurora prime che lui potesse riferirli il messaggio. Regina pero nota che questa volta Henry a molte più ustioni di prima. Anche se Mr. Gold guarisce la ferita con la magia, sia Regina che David si rifiutano di permettere che Henry torni nel mondo oltre confini con il rischio che si facci altre ustioni. David si offre volontario per cadere sotto l'influsso di una nuova maledizione del sonno cosi che possa riferire il messaggio a Mery Margaret. Regina all'ora prepara una nuova maledizione del sonno sotto forma di pozione, mentre lo fa Henri si a vicina e i due cominciano a parlare, Henry dice a regina di essere felice del fatto che lei sta provando a smettere di usare la magia. Dopo che Regina completata la maledizione , Mr. Gold la combina con un ago e David si punge il dito con esso. 
    Regina è uno dei protagonisti che appena la vedi o l'ami o la odi e beh... io l'amo! Ma ormai questa non dovrebbe essere una sorpresa XD, per me tutte le donne forti, fanno direttamente breccia nel mio cuore. Ma vi spiego il perchè l'amo, partiamo dal principio. Lei è una donna che ha sofferto tanto nella sua vita, gli viene tolto tutto. Ma lei si rialza e diventa molto piu forte, diventa una guerriera che non risparmia nessuno. Pur di raggiungere i propri obbiettivi (cosa non sempre buona). Mi piace di lei questa sua indipendenza e autorità, lei  è la classica donna che appena vedi pensi "questa ci mette poco ad arrostirmi sul fuoco se non faccio il bravo". Lei è una donna che non si lascia comandare, ma comanda! E io amo questo genere di cose, vogliamo parlare del suo guardaroba poi? Ha degli abiti mozza fiato, bellissimi, oscuri, cupi e fiabeschi allo stesso tempo. E io (anche se sono un ragazzo, ma non me ne frega niente!) li vorrei troppo indossare... ditemi voi chi non lo farebbe? Sono uno piu bello dell'altro! *O*



    Parliamo un po' del suo atteggiamento nei confronti dell'umanità, è una persona che ama pochi e odia tutti, e mi rispecchio molto in lei su questo suo aspetto. :) Adoro i suoi poteri, e amo tutto di lei! Penso sia un personaggio forte e potente come pochi, e avrà tanto da raccontare sia da cattiva che da buona nelle seguenti stagioni. :)

    Cosa ne penso del personaggio scelto da Cry: 
    Cry ha scelto Tremotino, che io amo alla follia! *O* quell'uomo è un genio! :) l'amo come non mai, penso che sia uno dei personaggi piu particolare che mi sia mai capitato di vedere/leggere. Ma se volete un post più dettagliato andate a dare un occhiata al blog di Cry. Lei ne parla molto più specificamente di me. :)

    Il post è finito. A domani, e mi raccomando fatemi sapere che ne pensate di questa rubrica. Vi piace? Avete qualche richiesta in particolare? Vi piace Regina? La vostra serie tv del cuore? Voglio tanti commenti. Con questa strepitosa rubrica, ci vediamo martedì per conoscere un nuovo personaggio di un'altro Fandom. :)

    venerdì 9 giugno 2017

    Recensione "Gli otto sigilli della fenice di fuoco" di Shanmei

    Salve lettori, sono finalmente ritornato attivo (la scuola è finalmente finita! XD) ritorno con una nuova recensione.Finalmente ritorno con una recensione! Anche se il romanzo mi ha un po' deluso... :(




    Titolo: Gli otto sigilli della fenice di fuoco
    Autore: Shanmei
    Prezzo: 0,99€ ebook
    Pagine: 28
    Pubblicazione: 2017
    Editore: autopubblicato

















    Siamo in Cina intorno alla fine del 1200, la dinastia Song è agli sgoccioli, i Mongoli sono dappertutto e presto arriveranno nella capitala Lin’an, l’odierna Hangzhou. Protagonista è un militare, il nobile Zhao Xianlong e un manipolo di eroi che faranno di tutto per salvare l’Imperatore e la sua famiglia. Una storia classica di coraggio, abnegazione, attenzione agli ideali confuciani, ricca di scene di lotta, congiure, agguati, e con la “partecipazione” di un vero personaggio storico, che nel racconto è il villain della situazione. Non sempre la vittoria determina il valore, a volte anche solo provarci lealmente fa la differenza







    Finalmente è finita la scuola, e ritorno attivo con la cosa che amo di più fare, le recensioni. :) Vi ricordate che non molto tempo fa, ho fatto una recensione sempre a Shanmei? Si trattava del romanzo Il fermaglio di Giada. (QUI) Ora ritorno  a parlarvi di un nuovo romanzo che ho avuto l'opportunità di leggere grazie a lei. :) Che dire di questo suo lavoro, come nel caso del fermaglio di Giada, è venuto nel momento giusto, Però ne sono rimasto deluso, mi aspettavo un libro traboccante di magia, ma io non ne ho vista proprio. Alcuni personaggi mi sono piaciuti, altri non mi hanno fatto ne caldo ne freddo. Poi il finale... vi dico solo che ancora ci penso. Purtroppo devo dire che questo titolo non mi ha fatto impazzire, molti dei personaggi mi sono rimasti indifferenti non sono riusciti ad entrarmi nel cuore. :( Alcuni come Zhao o Mei Ling, mi hanno insegnato cosa vuol dire l'amore al tempo della guerra, il loro amore e così puro che mi ha fatto sorridere, e sperare che vincesse fino alla fine contro la morte. Le ambientazioni come sempre, mi sono piaciute un sacco! Anche se con meno magia del solito. Quindi non ne sconsiglio la lettura perchè infondo qualcosa me l'ha lasciata. Mi ha aperto gli occhi sul valore e sulla lealtà, che (molto spesso) una persona perdere durante la guerra. Lo stile di Shanmei come sempre è dettagliato e sintetico, così mi ha permesso di finire il libro in un paio di giorni (contando i svariati impegni... se no ci avrei messo di meno). Quindi lo consiglio a chi cerca una lettura veloce che vi porti con la testa nel lontano Oriente antico. Ma no a chi cerca una lettura profonda da farvi venire le lacrime, perchè questo libro è rigido, crudo e freddo. Questo libro vi farà capire cosa veramente significano la guerra e la morte.


                       Valutazione 






    Consigli dalla libreria
    Sito dell'autrice:  https://iraccontidishanmei.wordpress.com/
    Se ti è piaciuto questo libro guarda: La foresta dei pugnali volanti

    Dello stessa autriceLe Diecimila Lame della Vendetta

    martedì 6 giugno 2017

    Conosciamo i personaggi dei libri... #17

    Scusate per ,l'imperdonabile, ritardo ma attualmente sono poco attivo, a causa della scuola scusate nuovamente. :(

    Oggi vi voglio, far conoscere questa nuovissima rubrica. Ideata da me e dalla dolcissima Cristina, del blog IlmondodiCry l'idea è stata di entrambi, è la rubrica consiste, di far conoscere un determinato personaggio. Che amiamo di un determinato, Fandom (cartoni,serie tv, film, libri ,anime ecc..) oggi il tema è un personaggio veramente esistito (lo vorremmo riproporre per un bel po'). *O* Il precedente tema era Frozen. Vi lascio QUI il mio post  su Elsa , se lo volete vedere o se vi è sfuggito :) ma ora iniziamo, con il post. :)                                                    

    Cleopatra

    Vita: Cleopatra, nata presumibilmente ad Alessandria d'Egitto, era figlia del faraone. Tolomeo  e probabilmente di una concubina. Nulla di certo si sa sulla madre di Cleopatra, ma era probabilmente membro della famiglia sacerdotale egizia di Ptah, con ascendenze sia egizie che macedoni. Cleopatra apparteneva all'antica famiglia dei Tolomei ed era quindi discendente del diadoco Tolomeo , fondatore della dinastia e amico d'infanzia di Alessandro Magno. Grazie a matrimoni dinastici era imparentata anche con molti membri della dinastia seleucideCleopatra nacque nel 69 a.C. e negli anni seguenti, dal 68 a.C. al 59 a.C., vennero al mondo la sorellastra Arsinoe e i fratellastri Tolomeo XIII e Tolomeo XIV. Nell'estate del 58 a.C., però, Tolomeo fu costretto a lasciare l'Egitto per due motivi: uno era la crescente crisi economica del regno e l'altro era il mancato impegno nel proteggere l'isola di Cipro contro l'invasione romana; infatti quello stesso anno l'esercito romano guidato da Marco Porcio Catone aveva strappato l'isola al fratellastro di Tolomeo, Tolomeo di Cipro, e questi si era ucciso per non essere catturato. Dopo che Tolomeo tornò in Egitto, si presentò il problema della successione: la maggiore dei suoi figli era Cleopatra, ma per evitare problemi legati al fatto che fosse donna, Tolomeo decise di nominarla co-erede insieme al figlio maggiore, Tolomeo XIII, chiedendo che il popolo romano facesse  da guardiano ai due ragazzi. I due ragazzi ricevettero l'appellativo di "nuovi dei" e "fratelli amanti"; inoltre in quello stesso periodo Cleopatra fu associata al trono insieme al padre, assicurando una successione migliore essendo il figlio maschio ancora un bambino. Tolomeo si rifugiò quindi a Roma e Cleopatra lo seguì. In Egitto, intanto, gli Alessandrini elevarono al potere la moglie di Tolomeo, Cleopatra Trifena, e la figlia maggiore, Berenice; Trifena, però, morì poco dopo e la figlia di Tolomeo si ritrovò come unica monarca del regno.Berenice si sposò quindi con il principe seleucide Seleuco, che morì poco dopo, si dice avvelenato dalla moglie per la sua incapacità di governare, e la principessa si sposò nuovamente, questa volta con Archelao, un sacerdote. Tolomeo chiese quindi aiuto ai Romani e questi, per rimetterlo sul trono, inviarono Gabinio, al quale fu anche promessa una ricompensa di diecimila talenti da Tolomeo; Gabinio arrivò in Egitto e catturò subito Archelao ma, pensando che avrebbe guadagnato poco denaro vincendo velocemente, lo rilasciò dichiarando che era fuggito. Alla fine Gabinio riuscì a sconfiggere e uccidere Archelao e Berenice fu condannata a morte da suo stesso padre, che tornò in Egitto insieme a Cleopatra. In quegli anni Cleopatra vide per la prima volta Marco Antonio, un giovane nobile romano, a quel tempo al servizio di Gabinio come comandante di cavalleria e con il quale ebbe da adulta una importante relazione sentimentale. Tolomeo XII morì nella primavera. e Cleopatra successe al padre insieme al fratello di dieci anni Tolomeo XIII, sposato secondo le leggi egizie. Tolomeo, insieme con il consigliere nonché suo grandissimo amico Potino, che era stato nominato reggente del giovane faraone, tentò di deporre Cleopatra e di costringerla a lasciare Alessandria. La regina radunò un esercito ed ebbe inizio una guerra civile. La situazione si complicò quando l'altra loro sorella, Arsinoe IV, cominciò ad avanzare pretese sul trono. Cesare convocò alla reggia Tolomeo e Cleopatra. Cleopatra temeva di cader vittima di un agguato del fratello tornando al palazzo, così ricorse a uno stratagemma. Si fece avvolgere da un suo fedele amico, Apollodoro, in un grande tappeto legato con una cinghia. Apollodoro poi si presentò a Palazzo con il lungo involto sulle spalle e dicendo di dover consegnare un dono a Cesare arrivò fino agli appartamenti del console. Qui al suo cospetto srotolò il tappeto e fu così che gli comparve davanti Cleopatra. La regina indossava gli abiti più sontuosi e succinti, i gioielli più pregiati e gli chiese protezione dal fratello. Le fonti narrano che l'effetto fu irresistibile e che i due divennero amanti quella notte stessa. In quel momento lo sconfitto generale romano Pompeo arrivò in Egitto cercando rifugio dal rivale Giulio Cesare. Inizialmente Tolomeo e Potino finsero di accettare la sua richiesta, ma il 29 settembre Potino fece uccidere Pompeo, nella speranza di ingraziarsi il favore di Cesare. Quando questi arrivò, Tolomeo gli offrì la testa del rivale, provocando la reazione di Cesare, che si scatenò in un'ira tremenda, perché, pur essendo suo nemico, Pompeo era pur sempre un membro senatorio romano e ciò stava a significare uno del suo popolo: nessun suo concittadino doveva essere ucciso senza il consenso di Giulio Cesare, così fece giustiziare Potino e iniziò a sistemare la confusa situazione egiziana, in qualità di rappresentante ufficiale di Roma. Cesare organizzò il ritorno ufficiale della regina e la fece sposare con il fratello. Tolomeo, ancora determinato a deporre Cleopatra, si alleò con la sorella Arsinoe e insieme organizzarono un esercito, che nel 48 si scontrò nella città di Alessandria con quello di Cesare e Cleopatra. La battaglia causò molti danni agli edifici della città, compresa la Biblioteca di Alessandria, che fu danneggiata da un incendio, perdendosi tra le fiamme moltissimi manoscritti d'inestimabile valore. Le legioni romane subirono una pesante sconfitta e lo stesso Cesare, per salvarsi da morte sicura, fu costretto a fuggire gettandosi in mare. L'arrivo di rinforzi da Pergamo nel 47 offrì la vittoria a Cesare e Cleopatra. Arsinoe e Tolomeo furono costretti a lasciare la città. Cleopatra, rimasta unica sovrana dell'Egitto, nominò co-reggente il fratello più giovane Tolomeo. L'Egitto rimase formalmente indipendente, anche se tre legioni romane furono fatte stanziare allo scopo di mantenere l'ordine pubblico. Il soggiorno a Roma e Marco AntonioLa relazione tra Cesare e Cleopatra, dalla quale nacque un figlio, Cesarione, aveva per entrambi scopi politici: il dittatore romano doveva assicurarsi il controllo dell'Egitto, importante per le sue risorse finanziarie, mentre Cleopatra sperava con essa di ottenere per il paese una posizione di privilegio all'interno dell'imperoMarco Antonio, uno dei triumviri che governavano Roma in seguito al vuoto di potere conseguente la morte di Cesare, chiese a Cleopatra di incontrarlo a Tarso per verificarne la lealtà. Antonio poi la seguì ad Alessandria, dove rimase fino all'anno successivo. Nel 30 a.C., dopo il suicidio di Antonio per non essere torturato e fatto prigioniero da Ottaviano, Cleopatra si rinchiuse nel mausoleo dei Tolomei e, secondo la versione classica di Plutarco, si uccise facendosi mordere da un'aspide.

    Cleopatra per me è sempre stata un' icona da seguire, lei ha dato tutta se stessa per il suo popolo, molti la consideravano una poco di buono. Ma lei non si scoraggia va avanti, per la sua strada e vince pure. Ha fatto anche capire al mondo la potenza del genere femminile, Cleopatra secondo me è una di quelle icone che tutti dovrebbero seguire: autoritaria, non si faceva mettere i piedi in testa,  bella e anche elegante. La perfezione in parole povere, adoro il suo personaggio è uno di quei pochi personaggi che mi da un senso di magia e di mistero, nella storia. Mi sono documentato molto sulla vita di Cleopatra, e ogni volta la trovo sempre piu affascinante...


    Secondo. me Cleopatra non è stata capita. Molti la definiscono una donna facile, io vedo molto di più in lei vedo una donna forte, che in un periodo in cui le donne non potevano essere faraoni, non si è fermata e cambio ,anche se in piccolo, il mondo. Dobbiamo tanto a lei, e sono orgoglioso di essere femminista. Perchè leggendo storie come Cleopatra, e sentendo i commenti che gli dedicano (ignorati e maleducati!) capisco perché lo sono, per rendere il mondo un posto con meno pregiudizi e più libero. :) 

    Cosa ne penso del personaggio scelto da Cry:
    Cry ha scelto Il re sole, che io non sapevo nemmeno chi fosse... XD mi sono andato a documentare, e non mi ha trasmesso niente. Quindi per me risulta insignificante, non mi piace neanche d'aspetto se è per questo, però se volte sapere di piu su di lui, andate nel blog di Cry.




    Il post è finito. A domani, e mi raccomando fatemi sapere che ne pensate di questa rubrica. Vi piace? Avete qualche richiesta in particolare? Vi piace Cleopatra? Qual'è la vostra eroina storica? Voglio tanti commenti. Con questa strepitosa rubrica, ci vediamo presto con un  nuovo personaggio di un'altro Fandom. :) 

    mercoledì 31 maggio 2017

    I più cattivi di sempre Book tag

    Oggi vi voglio, proporre un book tag, davvero interessante (questo tag doveva uscire giovedì, purtroppo non è potuto uscire prima). A tema: Cattivi Disney (l'abbiamo inventato io e Cry del blog  ilmondodicry), che io amo! Il mio cattivo, preferito è ovviamente Maga Magò. Ma mi piacciono anche Ade, e Yzma. E il vostro cattivo preferito qual'è ? Fatemelo sapere ma ora iniziamo! :)

    - Ade: un cattivo che ha conquistato la tua simpatia
    Per questa domanda ho scelto le Trix, (si io qualche volta, ho guardato le Winx ) e facevo sempre il tifo per loro XD. Ho voluto che vincessero almeno una volta, quindi si mi stanno decisamente simpatiche.

    - Capitan Uncino: un cattivo pasticcione
    Ovviamente il Principe Giovanni, assolutamente lui. Non conosco altri cattivi piu pasticcioni, di lui. :) Lo adoro mi fa morire dalle risate.

    - Rasputin: un cattivo davvero odioso e, talvolta, isterico
    Assolutamente Joker, non conosco altro cattivo odioso e isterico, quanto lui. Lo odio con tutto il mio cuore!

    - Gaston: un cattivo affascinante
    Tremotino assolutamente, lui si che è un cattivo affascinante! lo amo. *O*

    - Baba Yaga: un cattivo un po' strambo
    Crudelia è alquanto stramba, (non si può certo dire che sia proprio "normale") infondo per una pelliccia (fatta di cani, per giunta) fa tutto sto casino! Mah mi sembra un po' da manicomio... però mi piace.

    Malefica: un cattivo con un passato triste
    Sicuramente L'incantatrice, lei si che ha un passato veramente triste. :( L'adoro come protagonista e mi dispiace, che nella vita abbia sofferto così tanto. Infondo nessuno meriterebbe quello che ha dovuto subire lei.

    Grimilde: un cattivo molto vanitoso e narcisista
    Non lo so ma ogni volta che penso a Voldemort, me lo immagino come una persona al quanto vanitosa, si crede infondo super potente e si vanta del fatto che molti lo chiamano " Il Signore Oscuro". Quindi per questa domanda non potevo scegliere di meglio.

    Maga Magò: un cattivo pazzo e divertente
    Assolutamente Il Grinch (anche se penso che non sia cattivo affatto). Lo amo mi fa morire dalle risate e penso, che tutti ci possiamo immedesimare in lui infondo tutti siamo (o siamo stati) dei Grinch. Molto spesso le persone non ci capiscono, e tendiamo ad alzare muri e a diventare insensibili per difenderci. Anche dalle persone che alcune volte ci vogliono aiutare perchè ci vogliono bene.
    Yzma: un cattivo che non si ferma davanti a niente pur di raggiungere i suoi obbiettivi
    A parte che Yzma è fortissima, mi rivedo tantissimo in lei. XD Comunque per questa domanda ho scelto, La regina Levana che pur di raggiungere i suoi obbiettivi ucciderebbe milioni di persone innocenti, è un cattivo assolutamente meschino e crudele... e mi piace! XD

    Ursula: un cattivo legato al mare
    Non sapevo che rispondere a questa domanda (visto che Cry mi ha rubato la risposta che volevo inserire). Però ho trovato un altro cattivo, che è più un mostro che cattivo ma vabbe, sto parlando del Kraken. Gigantesco polipo che attaccava le navi, mi ha sempre affascinato come leggenda.

     Spero che il Tag vi sia piaciuto, come al solito non nomino nessuno,
    ma se volete rispondere nei commenti o sui vostri blog sarò felice
    di leggere i titoli che avete scelto!