giovedì 21 febbraio 2019

Recensione "Everlasting" di Anita Book

Vi avevo promesso un secondo post ed eccolo :), vi avevo anche anticipato di che libro si trattasse, raramente mi viene difficile scrivere una recensione, ma questa volta è successo. Non sapevo che dire, so solamente che come libro mi è piaciuto veramente tanto, ma adesso partiamo. :)



Titolo: Everlasting - Il nuovo Mondo
Autore: Anita Book
Prezzo: 14,90€
Pagine: 272
Pubblicazione: 2016



Editore: Golem Edizioni











La vita di Henrik Pedersen non è più la stessa da quando suo padre è morto. A Trondheim, la placida cittadina norvegese in cui vive, niente è come sembra. Proprio nel folto del boschetto che si affaccia ai margini della sua casa si cela un segreto. Una presenza misteriosa, selvaggia, che Henrik incontrerà in una delle notti più critiche e disperate e che metterà a dura prova la salute di sua madre. Una creatura, che sembrerà avere sembianze umane fuse a tratti ibridi e animaleschi, comincerà ad aiutarlo dandogli strane misture che si riveleranno prodigiose per la guarigione della donna. Fino a quando, durante le festose celebrazioni dell'Øret Festival, non tornerà per riscuotere il suo debito: Henrik dovrà seguirla nel suo mondo, a Everlasting, o sua madre morirà. Ma chi è davvero questa creatura? E perché ha scelto lui? Per rispondere a queste domande, Henrik dovrà affrontare un destino avverso, di luce e tenebre insieme, e sopravvivere a un oscuro nemico che minaccia di ritornare. Sarà disposto a pagare il prezzo del suo sacrificio?
Anita Book è un'autrice emergente, non un'autrice affermata come la Rowling o la Maas, però a mio modesto parere lo potrebbe diventare, ci sono certi libri che quando li leggi non capisci perchè ancora non abbiano avuto un enorme successo. Everlasting è uno di questi, il worldbuilding (termine usato per la creazione di un mondo immaginario) è spettacolare, ci troviamo dentro un mondo fiabesco ma allo stesso tempo particolare (mi ha ricordato tantissimo Avatar). Anita per scrivere questo romanzo si basa sulle leggende, che sono il tema principale del romanzo, ambientato in Norvegia. Da sempre questo paese mi ha incuriosito, da sempre mi trasmette un senso di magia e di bellezza che solo pochi paesi mi trasmettono, che ho sentito proprio nel romanzo di Anita. Everlasting è il primo di una serie che non vedo l'ora di leggere, sapete che sono molto critico con i romanzi che iniziano saghe/trilogie di solito cerco d'essere il più rigido possibile perchè poi il secondo o il terzo romanzo potrebbero non piacermi, ma con Everlasting non ci sono proprio riuscito. L'ho amato! Non è un romanzo che ti lascia qualcosa di particolare, ma è un romanzo pieno di azione e di avventura e con qualche perla e momento dolce e significativo che è impossibile non amarlo. Vengono trattati due temi molto importanti e che mi stanno a cuore, ovvero la perdita di una persona cara e il senso della famiglia, il personaggio di questo romanzo, un ragazzo adolescente, rinuncia a una vita sociale ai suoi sogni pur di aiutare la famiglia e la mamma malata che non si può occupare della sorellina, questo per me è una cosa importante, perchè poche persone metterebbero prima dei propri sogni e del proprio futuro la famiglia. Il carattere del protagonista: sincero, coraggioso e un p'o sciocco ma allo stesso tempo intelligente, mi ha ricordato un gigante buono, ed è impossibile non rispecchiarsi in lui. Ho amato anche Frida, una guerriera che si fa rispettare, che non ha paura di niente e combatte perfino meglio di un uomo! Adoro le protagoniste così, che si fanno rispettare e valere. :) Concludiamo questa recensione con la fatidica romanza, consiglio o no Everlasting? Certo, fatevi ammaliare anche voi dalle leggende, lasciate che il velo dei due mondi, fatevi guidare dai fuochi fatui e lasciate che Everlasting conquisti anche voi. :)

             Valutazione




 Consigli dalla libreria
Canale Youtube dell'autriceQui
Voglia diUna storia fantastica e originale
Da sgranocchiare: Biscotti alla mente e cacao (ricetta QUI)

Cover Shift 8

Salve incanti, oggi vi porto una nuova puntata di Cover Shift, sapete che adoro veramente tanto questa rubrica? Scervellarmi per trovare le cover e i libri più interessanti è divertente! Vi volevo informare che pomeriggio se tutto va bene dovrebbe uscire un post (una recensione praticamente), ma adesso partiamo perchè i libri che ho scelto sono veramente interessanti, e non vedo l'ora di parlarvene! :)


Cover Shift è una rubrica a cadenza casuale in cui vi mostrerò le copertine dei vari paesi di un determinato libro e sceglierò la migliore e la peggiore, secondo il mio personale punto di vista.

"La vita come viene di Anne-laure Bondoux"


Primo libro super interessante, che tratta il tema delle famiglie difficili con alti e bassi, devo dire che la cover italiana mi ha sempre colpito, non è particolarmente bella ma il titolo nel foglietto strappato o le mani, me l'hanno fatta sempre amare, la cover originale invece è inguardabile, non mi trasmette niente se non disagio per quei colori troppo accesi, per non parlare della tizia che sembra si stia soffiando il naso, brutta brutta. :(

"Il mio amico a testa in giù di Iben Akerlie"


Altro libro interessante che tratta il tema della sindrome di Down e del potere dell'amicizia, sinceramente parlando non mi attirano nessuna delle due, quindi vado per esclusione, siccome ultimamente preferisco il colore rosso vince quella italiana. Quella originale è particolare ma allo stesso tempo troppo semplice, il font del titolo non mi piace proprio, se gli avessero aggiunto qualcosina in più forse l'avrei apprezzata di più. :)


E voi quale preferite?

mercoledì 20 febbraio 2019

The Zoo Book tag


Oggi vi porto un book tag che potete trovare sia sul blog di Cry (qui) sia sul canale di Seli (qui) è un tag a tema animali dello zoo ed è stato interessante e divertente associare a ogni animale un libro, poi sotto nei commenti ditemi che libro avreste associato ad ogni animale, scusate l'assenza ma ultimamente ho un impegno dietro l'altro, so che non è una scusa valida, cercherò di rimediare domani, farò uscire un secondo post nel pomeriggio, ma adesso partiamo! :)



1 Elefante: un libro enorme e pesante, tanto pesante che faticate a reggerlo fra le mani.

Ho scelto questo librone che mi avevano regalato tempo fa i miei genitori, quando ancora impazzivo per la mitologia greca, mi ricordo che lo ammirai come se si trattasse di una banconota da 500 euro, e lo divorai in un giorno, imparando tutti i miti a memoria. XD Che dire io lo amo tutt'ora e lo porterei ovunque se potessi. E voi avete un libro che amate tantissimo, che nasconde un significato particolare  o una storia dietro?




2 Volpe: un libro con un personaggio geniale.

Beh, io non ho amato tantissimo Fangirl, ma qualcosa di positivo ce l'ha, la protagonista è veramente un genio, Cath è una ragazza dalla mente aperta e geniale, sa scrivere e sa inventare storie che io alcune volte mi domando "ma sono io l'unico che quando deve scrivere qualcosa ci mette tre anni?!" Mentre lei possibilmente in tre anni ha completato una saga di libri? Poi non parliamo dell'inventiva... per farla funzionare devo far scendere i santi! XD 

3.Tartaruga: un libro con cui hai fatto fatica a ingranare ma che poi ti è piaciuto.

La misura della felicità è un libro lentissimo, però che alla fine sorprende e non poco, lo lessi tempo fa se non ricordo male addirittura prima di aprire il blog, e ricordo che se pur lento lo divorai in un giorno, dolce e carino lo consiglio assolutamente. :)

4 Cane: un libro che parla di fedeltà.

Eragon, un libro che non sono mai riuscito a finire ma ora come ora penso l'amerei per fedeltà mi è subito venuta in mente Saphira, leale come un cane ad Eragon. E poi chi non vorrebbe un drago blu come cane fedele?! :)

5 Lucertola: un libro da leggere sotto l'ombrellone.

Devo essere sincero io a questa domanda non sapevo che rispondere. XD Ma pensandoci bene questo libro è adattissimo per l'estate: amore adolescenziale, sogni e promesse. Cosa volete di più?! :)



6 Pinguino: un libro da leggere sotto la neve.

Altra domanda a cui non sapevo che libro associare visto che non ho libri ambientati in inverno, allora ho deciso di andarne a cercare uno su internet che non possiedo (non fatelo a casa potrebbe essere pericoloso XD), sinceramente non mi ispira più di tanto come libro, lo trovo simile a tanti altri young/new adult. Noioso dalla trama lo definirei, ma siccome non l'ho letto non ho voce in capitolo. :)

7 Sogliola: un libro ultra sottile.

Fiabe in rosso è un libro dolcissimo con una grafica super kawaii e fiabesca, che mira a sensibilizzare i lettori giovani contro la violenza sulle donne rivisitando fiabe dei fratelli Grimm. Un progetto stupendo, ultra sottile come libro che prima o poi vi recensirò. :) 

8 Leone: un libro che parla di forza

Appena ho letto questa domanda nella mia testa si è subito attivata una lampadina e mi è subito spuntata la copertina di Sette minuti dopo la mezzanotte, libro stupendo che consiglio, non mi ha fatto piangere tantissimo, ma che ho amato per i temi trattati, per la narrazione e per le illustrazioni. Prima o poi spero di farci una recensione. :)


9 Lupo: un libro che parla di solitudine.

Non so se c'entra molto questo libro con la domanda, ma io quando lo leggevo mi dava un senso di solitudine in alcune parti,  e non so perchè visto che il tema trattato è molto delicato e caloroso, ma io per la maggior parte del libro un senso di solitudine gigantesco, strano vero? A voi capita mai? :)
10 Cavallo: un libro ambientato in un ranch o che parli di Caw boy.

Non avevo molti titoli a disposizione per questa domanda, alla fine ho optato per un titolo famoso che tutti conoscono e che io ancora non ho letto. :) Voi l'avete letto? :)

11 Piccioni: un libro che parla d'amore.

Questo libro è stata una delle mie prime collaborazioni digitali e ne ho un ricordo bellissimo, e non l'avrei mai detto visto che il genere di questo libro non mi piace mai, però stranamente questa volta non è successo, in questo romanzo i due protagonisti si baciano in continuazione... quindi due veri e propri piccioncini. :)

12 Camaleonte: un libro con un personaggio un po' sfigato che cerca di mimetizzarsi con la massa.

Quentin è uno dei pochi personaggi più sfigati nella storia della letteratura (dopo Leopardi e Petrarca), e io lo adoro, è uno dei personaggi più realistici che io abbia mai incontrato, mi rispecchio molto in lui, e voi in quale personaggio vi rispecchiate? :)

13 Squalo: un libro pauroso

Non leggo libri particolarmente paurosi, ma ricordo che questo racconto di Anita Book (qui il link del sito) mi aveva leggermente terrorizzato. XD Sopratutto il finale, voi leggete libri paurosi? :)

14 Delfino: un libro che parla di mare o ambientato negli abissi.

Se penso agli abissi penso alle sirene, e gira e rigira mi viene sempre questo libro in mente sarà perchè ormai ci sono affezionato, è uno di quei libri che ti ricorda l'infanzia e le belle giornate in spiaggia. :) E la vostra creatura soprannaturale preferita qual è? :)

15 Pappagallo: un libro con un personaggio petulante e che vi ha dato un po' sui nervi.

Apple white, un personaggio a mio parere insopportabile. Non la sono riuscito a digerire già dal primo, nel secondo l'ho odiata, spero nel terzo mi faccia cambiare idea. :)

16 Ornitorinco: un libro strano.

Ancora non sono riuscito a leggerlo, però già da la copertina mi da la sensazione di essere un libro strano. So che non si giudica un libro dalla copertina, però in questo caso non sapevo che altro citare. XD

17 Cerbiatto: un libro che parli di orfani.

Volevo citare una serie di sfortunati eventi, ma alla fine ho optato per un libro che ho letto e adorato, ovvero Il giardino segreto, la protagonista rimane orfana, e devo dire che Mary è una delle poche protagoniste che durante il corso della storia si sia trasformata da antipatica a simpatica. :)

18 Pesce pagliaccio: un libro divertente.

Più divertente di Percy Jackson ce ne sono pochi, quindi era il libro più adatto secondo me a questa domanda. :)

19 San Bernardo: un libro che parla di un salvataggio.

L'inizio di Everlasting lo si può interpretare come un salvataggio, la storia infatti inizia con il salvataggio della mamma del protagonista. :) Domani uscirà la recensione di Everlasting. :)

20 Cicogna: un libro che parli di nascite.

Non ci sono vere e proprie nascite in questo libro, ma bambini si, si parla di adozione e famiglia, di crescita e di libri, un libro bello che consiglio veramente, a chi cerca una storia delicata ma allo stesso tempo intensa, con uno stile onirico e poetico ma anche molto descrittivo. :) 


E VOI CHE LIBRI AVRESTE SCELTO?! FATEMELO SAPERE NEI COMMENTI, A DOMANI CON UN NUOVO POST! BYE BYE INCANTI. :)

sabato 9 febbraio 2019

Recensione "Uomini come bestie" di Chiara Pilat


Oggi uscirà solo un post, ultimamente vi prometto sempre due post ma ne esce sempre uno, mi farò perdonare... voi come state Incanti? Io sto un po' giù ultimamente, e non so perchè, sarà un periodo brutto che passerà... spero di si, ma scacciamo via il malumore e pensiamo alla recensione! Partiamo subito! :)



Titolo: Uomini come bestie 
Autore: Chiara Pilat
Prezzo: 0,99€ (ebook)
Pagine: 100
Pubblicazione: 2017
Editore: Self Publishing











Sul nostro pianeta sono gli animali ad essere rinchiusi nei recinti e se invece esistesse un luogo nell'Universo dove sono gli esseri umani ad essere allevati come bestiame? Taylor crederà di trovarsi in un incubo quando si risveglierà all'interno di un recinto, ma la verità andrà ben oltre la sua immaginazione. Un romanzo breve autoconclusivo dove horror e fantascienza creano un ritmo incalzante.





Uomini come bestie è un libro unico nel suo genere a mio parere, tratta un tema piuttosto complesso che è quello del maltrattamento degli animali nel macello. Un tema che mi sta molto a cuore essendo io vegetariano, ma solo dopo aver letto Uomini come bestie mi sono sentito uno schifo come umano. Io non sono sempre stato vegetariano, e quindi nemmeno posso giudicare le persone che mangiano carne. Anche se giudicare gli stili di alimentazioni non rientra negli obiettivi che questo libro e l'autrice vogliono fare, il suo obiettivo è quello di far notare un problema esistente e di cui nessuno parla, vuole far aprire gli occhi alle persone che mangiano carne, mettendoli al posto degli animali. Però una pecca questo libro ce l'ha, è troppo corto e poche cose vengono spiegate, infatti non sono riuscito ad apprezzarlo completamente perchè molti dettagli del passato non vengono spiegati, e quindi mi è risultato confusionario in alcuni punti, però visto il tema importante (e di cui si parla poco) ho messo in secondo piano questi difetti, che in un altro libro mi avrebbero dato parecchio fastidio. Io penso che Uomini come bestie è un libro che va letto, è per giunta corto quindi nemmeno troppo tempo occupa, è un libro dalla sensibilità unica che potrebbe veramente fare la differenza e far aprire gli occhi. Quindi lo consiglio? Si, si e ancora si, siete fan delle storie horror, siete vegani o vegetariani, siete alla ricerca di una storia originale che tratta un tema poco comune, allora questo piccolo romanzo fa proprio per voi! 

            Valutazione

     Consigli dalla libreria
Link per poterlo acquistareQui
Altri libri dell'autriceThe Amuvial Chronicles e Io sono Egea
Voglia di: Una storia che fa riflettere, che vi faccia rigirare lo stomaco e vi prenda 

venerdì 8 febbraio 2019

5 cose che... 5 serie letterarie che ho abbandonato



5 SERIE LETTERARIE CHE HO ABBANDONATO

La famosa rubrica 5 cose che... ritorna, siccome il tema di oggi mi piaceva un bel po' :) mi ha fatto scervellare tanto perchè io sinceramente rinuncio quasi mai a concludere una serie, ma ci ho riflettuto bene bene. Domani usciranno due post se tutto va bene, ma ora  partiamo subito! 


After: questo è sicuramente quello che più ho odiato fra i cinque, a mio parere un libro assolutamente negativo per quanto riguarda messaggi, trama storia e personaggi inesistenti... brutto brutto, non lo continuerei nemmeno ammazzato. :)

Uno splendido disastro: Uno splendido disastro, in confronto ad After, almeno ha uno stile scorrevole, ma per quanto riguarda messaggi negativi vanno di pari passo. Per lo stesso motivo di After io non la continuerò come saga. :)

Cinquanta sfumature di Grigio: tasto dolente, lessi il primo libro nel lontano 2015 e non mi piacque ma ora che sono maturato molto come lettore, vorrei riprovare a dargli una seconda possibilità a questa famosa saga, dai toni caldi. :)

Beast Quest: questa saga non la vorrei continuare non perchè non mi piace (anche perchè la trovo una saga carina ma niente di chissà che... e anche un po' banale se devo essere sincero) ma per la lunghezza che è stratosferica, troppi libri minuscoli che alla fine finirei per odiare. :(

La magicasa sull'albero: stesso motivo anche per questa saga (anche perchè sono targate per un pubblico molto giovane che si sta affacciando alla letteratura e alla lettura) io sinceramente sono più propenso alla lettura di libri più complicati e corposi, ma penso che comunque questa saga sia anch'essa carinissima. :)


E quali sono le vostre 5 serie che avete abbandonato?!

mercoledì 6 febbraio 2019

Segnalazioni per NPS Edizioni

Salve Incanti, questo post doveva uscire più in là ma siccome ultimamente non so che post pubblicare, avrei un sacco di book tag o recensioni, ma sempre recensioni o book tag possono stufare me ne rendo conto, cercherò di scrivere post differenti, con rubriche e collaborazioni diverse. :) Ma ora partiamo con la segnalazione di quattro romanzi, davvero interessanti tutti fantasy! Poi ditemi se qualcuno vi interessa. :)


Titolo: I fuochi di Valencia
Autore: Elena Covani
Prezzo: 14,00€ (ebook 2,99€)
Pagine: 192
Genere: Urban Fantasy
Editore: NPS Edizioni














Valencia, giorni di Las Fallas, la grande festa di primavera che anima le strade della città. Occasione ideale per gli Erjes per attaccare e contaminare numerosi umani, rendendoli loro schiavi. Le Sentinelle si apprestano a difendere la città, ma il Soldato José si interroga sul fine ultimo delle loro azioni: quella guerra tra le loro razze avrà mai termine? Quando si imbatte in Maria, una ragazza contaminata ma in grado di resistere al virus dei demoni, i suoi dubbi aumentano e farà di tutto per proteggerla: dagli Erjes, che vogliono studiarla, dal Concilio, che vuole sopprimerla. Una guerra per l'evoluzione, combattuta per le strade di Valencia. 


Titolo: L'ora del diavolo e altri racconti fantastici
Autore: Alessio Del Debbio 
Prezzo: 14,00€ (ebook 2,99€)
Genere: Raccolta di racconti fantastici
Editore: NPS Edizioni





"L'ora del diavolo" è un'antologia di racconti fantastici ispirati a leggende e tradizioni popolari lucchesi. Tredici storie che conducono il lettore nei sentieri oscuri della Lucchesia, della Versilia e delle Alpi Apuane, assieme al linchetto, alle sirene, agli streghi e a tutte le creature fantastiche che popolano l'immaginario locale. Storie di donne bellissime e maliarde, di guardiani di abissi oceanici, di uomini insicuri e inappagati, pronti a evocare il diavolo per chiederne i favori. Presenza incombente nella loro vita, mercante di sogni altrui, il diavolo tesse la sua tela all'ombra degli uomini, fautori inconsapevoli del proprio destino, e anche del suo. "L'ora del diavolo" contiene i racconti: L'ora del diavolo, Il guardiano degli Oceanini, Le voci alla Balza, La donna di fuoco, La luna sul fondo, La guerra del Fatonero, Il mercante di sogni, Gli uomini della neve, Il violinista del diavolo, Le fate di pioggia, Il risveglio degli Oceanini, Che fine ha fatto Babbo Natale?, In viaggio con te. 



Titolo: Oracoli
Autore: Alessandra Leonardi
Prezzo: 10,00€ (ebook 1,99€)
Pagine: 100
Genere: Fantasy Storico
Editore: NPS Edizioni




Quattro racconti, quattro epoche remote, quattro popoli che hanno segnato la storia del Mediterraneo, accomunati da un'ossessione: la divinazione, per aprire squarci sul futuro e scoprire il volere degli Dei. I Fenici in Sardegna, gli Etruschi in Toscana, Umbria e Lazio, gli Ellenici in Campania e nel Sud dell'Italia, infine i Romani: sussurri divini nell'acqua e nella pietra, voli di uccelli e viscere degli animali, sacrifici e visioni, oracoli vergati su fogli di papiro e libri con una risposta per ogni domanda. Storia, mito e fantasia sono le basi da cui si dipanano le avventure narrate in "Porpora", "Il dono dell'aruspice", "Sibilla" e "I libri fatali".

Titolo: Venuti dal mare
Autore: Gianluca Malato
Prezzo: 12,00€ (ebook 1,99€)
Pagine: 122
Genere: Fantasy/horror per ragazzi
Editore: NPS Edizioni














Trapani, inizi del Novecento. Giuseppe Nicosia è il primo flautista dell'orchestra del Conservatorio. Per lui, la musica è tutto. Durante un temporale, viene aggredito da una bizzarra creatura, proprio nel cuore della sua città. Convinto di aver sognato, Giuseppe prova a cacciare dalla mente il pensiero di quell'essere, ma nuove apparizioni lo convincono che la minaccia è reale. Con l'aiuto di un cacciatore e di un pescatore, Giuseppe indaga per scoprire il mistero che circonda le creature venute dal mare, prima che la tempesta da loro scatenata travolga Trapani e la Sicilia intera. 

Come vi sembrano questi titoli? Io li trovo super interessanti, spero di leggerli prima o poi. Oggi uscirà un solo post perchè non so che post pubblicare ultimamente, avevo pensato domani di far uscire una nuova recensione. Voi che ne pensate?! A domani Bye Bye Incanti! :)